lunedì 31 marzo 2008

Spaghetti ai ciuffetti di calamari

Per le vacanze di Pasqua siamo andati in trasferta, quasi 800km di stada per assistere ad acquazzoni, tempeste e trombe d'aria... Ma almeno eravamo a pochi metri dal mare e abbiamo inalato il più possibile le nuvole di iodio che impalpabili si alzavano dalle onde altissime. Fortunatamente nessuno si é ammalato! In compenso si è cucinato (e mangiato) moderatamente e in buona compagnia: pastiera fatta in casa, pesce in tutte le salse e perfino il capretto arrosto con le patate (cucinato per la prima volta con ottimi risultati).

Tornati alla Casina, Sabato a pranzo, dopo la visita al mercato, ho preparato questo primo di pesce che si cucina in circa mezz'ora. E' molto gustoso e rappresenta un piatto unico, ideale per un pasto veloce.

SPAGHETTI AI CIUFFETTI DI CALAMARI
ingredienti per 2/3 persone
• 250 gr di spaghetti
• 150/200 gr di ciuffetti di calamari freschi
• 10/12 pomodorini
• 3 CU di olio extra vergine d'oliva
• aglio, 1 spicchio a fettine sottili
• peperoncino (se non ci sono bimbi)
• un bicchiere di vino bianco secco
• prezzemolo fresco tritato

preparazione
Mettere a bollire abbondante acqua per gli spaghetti; in una padella larga unire l'olio d'oliva con il vino bianco e mettere a soffriggere a fuoco basso l'aglio con qualche fettina i peperoncino. Dopo circa un minuto, incorporare i ciuffetti di calamari stagliuzzati con le forbici e i pomodorini tagliati a metà. Salare e chiudere con il coperchio. Lasciar cucinare a fuoco basso per circa 20 minuti, rimescolando di tanto in tanto. Scolati gli spaghetti, versarli in padella e saltarli per un paio di minuti. Aggiungere il prezzemolo fresco tritato sugli spaghetti poco prima di servire

4 commenti:

Alex e Mari ha detto...

Questo piatto mette voglia di estate! Immagino il profumo! Ciao, Alex

miciapallina ha detto...

O che bello!
Subito dopo il post delle polpette questa cosina!
Ma lo sai che è una di quelle paste veloci che spesso si cucinano alla gatteria e che sempre sempre riscuote la OLA?
Che bello questo leggero filo di pomodorino che unisce blogger così lontani!
nasinasi affamati

Anonimo ha detto...

Che bontà questo piatto!!
E ci sarebbe anche una variante tritando il pesce con la mezzaluna riducendo tutto a poltiglia: ma questo è per i palati più delicatini!!
Io preferisco vedere calamari e 'zanchette' come dicono da queste parti, sguazzare integri nel piatto.
BAci dalla riviera del Conero.
Ninettagqxjig

Anonimo ha detto...

questa la provo!!!!!!!!!!baci gracey